CORSI D’ARTE AUTUNNO 2020

Ecco la nuova programmazione dei corsi d’arte per l’autunno 2020.

Per qualunque ulteriore informazione e/o chiarimento contattateci via mail: 

info@polveredarte.com 

o telefonicamente ai numeri: 320 4248162 – 345 8254805

Qui puoi scaricare il volantino dei corsi d’arte in pdf

DISEGNO 

Disegniamo i nostri difetti, i nostri errori e i nostri limiti interiori.
Il problema è proprio questo, non è prettamente tecnico, la tecnica è importante, ma rapidamente acquisibile.
Il vero problema è che si guarda ma non si vede, si pensa invece di osservare, si disegna quello che “si crede di vedere” di una forma e non quello che si ha effettivamente      davanti agli occhi. Si crede di vedere e invece si rappresenta simbolicamente quello che razionalmente conosciamo di ciò che stiamo osservando.
La capacità di disegnare, di rappresentare graficamente qualcosa di reale o frutto della nostra fantasia, la si conquista quindi, oltre che nell’apprendimento tecnico, lavorando sui propri “blocchi mentali”, sulla correzione di vizi che nel corso del tempo si sono    radicati.
Partendo dalle basi del segno e dalla conoscenza dei diversi materiali, questo corso è stato pensato per imparare a vedere, a copiare e ad esprimersi liberandosi da tutto ciò che impedisce di farlo.
Il corso è suddiviso in tre cicli trimestrali. Ogni ciclo da la possibilità di raggiungere delle competenze che, per chi è interessato, possono venire approfondite nei trimestri successivi.

 

1° ANNO – 1°ciclo: “APPRENDERE IL DISEGNO”
Dieci lezioni settimanali tenute da: Francesco Grazioli

– Elementi di base del disegno – Ricerca e apprendimento di una “corretta osservazione”

– Studio e sperimentazione delle diverse tecniche e dei diversi materiali: grafite, carboncino, gessetti, polveri

– Introduzione alla composizione grafica e tonale

– Esercizi di copia

Il corso è aperto a tutti e non prevede precedenti esperienze artistiche.

Il corso si terrà il venerdì dalle ore 20.30 alle 22.30.
Prima lezione venerdì 2 ottobre 2020.
Il contributo per il corso è di € 240.00 comprensivo di tutti i materiali.

__________________________________________________________________________________

2° ANNO – 1°ciclo: “APPROFONDIMENTO DELLA COPIA DAL VERO”
Dieci lezioni settimanali tenute da: Francesco Grazioli

Il corso è aperto a chi ha frequentato il primo anno del corso di disegno o a chi ha già solide basi in disegno.

– Approfondimento delle diverse tecniche di copia della figura umana

– Anatomia degli arti

– Studio e approfondimento del disegno di: mani e piedi

– Introduzione alla copia del volto

– Approfondimento delle tecniche di composizione

Il corso si terrà il venerdì dalle ore 17.30 alle 19.30.
Prima lezione venerdì 2 ottobre 2020.
Il contributo per il corso è di € 240.00 comprensivo di tutti i materiali e modelli.

__________________________________________________________________________________

“LABORATORIO DI DISEGNO”
Dieci lezioni settimanali tenute da: Francesco Grazioli

Il laboratorio di disegno è rivolto a chi ha già frequentato i due anni del corso di disegno. Ognuno dei partecipanti, seppur seguito dall’insegnante, porterà avanti un proprio progetto artistico scegliendo tematiche e tecniche, nell’ottica di una crescita artistica personale, di un approfondimento tecnico e del perfezionamento del proprio stile. Il lavoro potrà essere finalizzato a una mostra personale.

Gli incontri si terranno il martedì dalle ore 20.30 alle 22.30.
Prima lezione martedì 29 settembre 2020.
Il contributo per il corso è di € 240.00 comprensivo di tutti i materiali e modelli.

__________________________________________________________________________________

 SCULTURA 

Cos’è la forma? Quali sono le dinamiche e le forze che creano un volume? Come individuiamo gesti, volumi e “intenzioni” delle forme?
Come possiamo arrivare a “vedere” realmente una forma senza rappresentare simbolicamente solo quello che razionalmente crediamo di conoscere?

Questi sono alcuni degli argomenti su cui lavoreremo partendo dagli elementi di base della scultura fino a uno studio approfondito della copia della figura umana dal vero.
Il corso è suddiviso in tre cicli trimestrali. Ogni ciclo da la possibilità di raggiungere delle competenze che, per chi è interessato, possono venire approfondite nei trimestri successivi.

 

Corso base di scultura in creta:”LE BASI DELLA SCULTURA”
Dieci lezioni settimanali tenute da: Francesco Grazioli

– Elementi di base della forma

– Volume e gesto

– Dal rilievo al tutto tondo

– Relazione forma ambito

– L’intervallo plastico

– Ricerca di una forma libera: bozzetto, realizzazione, patinatura

Il corso è aperto a tutti e non prevede precedenti esperienze artistiche.


Il corso si terrà il giovedì dalle ore 17.30 alle 19.30.
Prima lezione 1 ottobre 2020.
Il contributo per il corso è di € 240.00 comprensivo di tutti i materiali.

__________________________________________________________________________________

“LABORATORIO DI FORMA”
Dieci incontri settimanali tenuti da: Francesco Grazioli

Il laboratorio di scultura è rivolto a chi ha già frequentato i due anni del corso di scultura. Ognuno dei partecipanti, seppur seguito dall’insegnante, porterà avanti un proprio progetto artistico scegliendo tematiche e tecniche, nell’ottica di una crescita artistica personale, di un approfondimento tecnico e del perfezionamento del proprio stile. Il lavoro potrà essere finalizzato a una mostra personale.

Il corso si terrà il giovedì dalle ore 20.30 alle 22.30.
Prima lezione giovedì 1 ottobre 2020.
Il contributo per il corso è di € 240,00 comprensivo di tutti i materiali.

__________________________________________________________________________________

PITTURA

“LABORATORIO DI PITTURA”
Dieci incontri settimanali tenuti da: Raffaella Busdon

Il corso è composto da tre cicli trimestrali indipendenti e facenti parte di un percorso strutturato che affronterà le seguenti tematiche:
– “LA COPIA DEI GRANDI MAESTRI DEL ‘900”

– “IL NUDO NELLE AVANGUARDIE”

– “LO STUDIO DELL’INCARNATO”.

1°ciclo: “La copia dei grandi maestri del ‘900”

Un laboratorio in cui ciascuno possa maturare un’esperienza pittorica sul colore e lo stile dei grandi maestri del ‘900 attraverso la copia di un capolavoro delle avanguardie scelto secondo il proprio gusto e sensibilità. Il lavoro della copia permette infatti di sperimentare tecniche e modalità espressive per arrivare alla conoscenza e a una consapevolezza del soggetto, della forma e del colore.

Il corso si terrà il lunedì dalle ore 20.30 alle 22.30.
Prima lezione lunedì 28 settembre 2020.
Il contributo per il corso è di € 240.00 comprensivo dei materiali di base.

__________________________________________________________________________________

“DALLA MATERIA PRIMA ALL’IMMAGINE DIPINTA”
Quattro incontri bimestrali tenuti da: David Dalla Venezia

Questo corso si propone di percorrere il cammino della realizzazione di un’immagine dipinta a partire dalle materie prime di cui un dipinto è costituito: legno, tela, colla naturale, gesso, terre e pigmenti, acqua, uovo, olio, resine ed essenze vegetali.
Un viaggio, non solo materiale ma anche temporale, nella storia e nelle origini dell’immagine dipinta, così come si è sviluppata e consolidata nei secoli, un percorso empirico di cui sono testimonianza i meravigliosi dipinti che, anche grazie a queste antiche conoscenze artigianali, sono sopravvissuti fino ad i nostri tempi.
Il ciclo di corsi sarà suddiviso in quattro incontri intensivi di due giornate di lavoro di sette ore l’una a cadenza bimestrale, durante i quali si affronteranno i vari passaggi del processo di preparazione ed esecuzione di un dipinto su tavola ed uno su tela. Le tematiche degli incontri saranno:

– “Preparazione del Supporto” (3/4 ottobre 2020)

– “Preparazione del colore” (28/29 novembre 2020)

– “Esecuzione pittorica 1” (13/14 febbraio 2021)

– “Esecuzione pittorica 2” (17/18 aprile 2021).

1° incontro: “Preparazione del supporto”

Sabato 3 e domenica 4 ottobre dalle ore 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00

– Tavola: incollaggio della tela sulla tavola, preparazione del gesso a base di colla animale, passaggio a caldo del gesso, levigatura del gesso, isolamento della superficie di gesso e tinteggiatura di base

– Tela: tensione su telaio interinale, incollatura, imprimitura, levigatura, tensione su telaio definitivo, tinteggiatura di base

Il corso è aperto a tutti e non prevede precedenti esperienze artistiche. 


Il contributo per il corso è di € 180,00 comprensivo di tutti i materiali.

Iscrizioni al primo incontro entro il 30 settembre 2020

__________________________________________________________________________________

INCISIONE

“CORSO DI XILOGRAFIA”
Dieci lezioni tenute da Franco Vecchiet

La xilografia o stampa con matrice di legno nasce in Estremo Oriente già prima dell’anno mille. È il procedimento di stampa più antico che conosciamo. I primi esempi arrivati a noi sono stati eseguiti con materiali diversi e impressi su vari supporti, ma l’apparizione della carta segnerà una svolta fondamentale. La stampa con la matrice di legno diventerà una specie di primo “mass media” della storia, dell’arte e della nostra cultura.
Il corso completo prevede tre cicli di 10 lezioni frequentabili anche separatamente su:

“LA XILOGRAFIA CLASSICA”

– “LA XILOGRAFIA MODERNA”

– “LA XILOGRAFIA CONTEMPORANEA”

Il programma comprenderà una breve introduzione storica, e le informazioni tecniche con i relativi esempi pratici. L’attenzione maggiore sarà sempre posta alla pratica del lavoro con la matrice e all’apprendimento dei procedimenti di stampa. La materia, trattata in senso cronologico, aprirà uno sguardo sulle più importanti tecniche, processi e linguaggi della xilografia d’arte come si sono sviluppati specialmente in Occidente dal Trecento ad oggi.

1° ciclo: “La xilografia Classica”

– Dal Trecento al Cinquecento la stampa diventa un elemento chiave dello sviluppo della società. La xilografia classica si presenta subito con risultati eccelsi e grandi capolavori. Noi cercheremo di comprendere le tecniche utilizzate e rifarne in parte i modi.

Il corso è aperto a tutti e non prevede precedenti esperienze artistiche.

Il corso si terrà il mercoledì dalle ore 17:30 alle 20:30.
Prima lezione mercoledì 30 settembre 2020.
Il contributo per il corso è di € 300,00 comprensivo di tutti i materiali.

__________________________________________________________________________________

ACQUERELLO

“CORSO DI INTRODUZIONE ALL’ACQUERELLO”
Dieci lezioni settimanali tenute da: Irene Pitaccolo

Per molto tempo considerato di secondaria importanza ed utilizzato a “servizio” di altre tecniche pittoriche, l’acquerello è in realtà un mezzo completo grazie alla sua estrema versatilità. Trattandosi di un mezzo di rapida esecuzione e che necessita di poche basi pittoriche, esso permette, con un giusto approccio, di conquistare in breve tempo dei risultati soddisfacenti.
Scopo di questo corso è quindi quello di arrivare a una conoscenza, ma soprattutto “confidenza”, con i suoi molteplici aspetti per raggiungere la desiderata libertà espressiva. L’ultima parte del corso sarà dedicata allo studio e alla sperimentazione della teoria del colore con particolare attenzione al concetto di armonia.
Il corso è aperto a tutti e non prevede precedenti esperienze artistiche.

Durante l’anno si lavorerà su:

TECNICHE DI BASE:

– conoscenza del materiale e degli strumenti – velature – sfumature- bagnato su bagnato – pennellate – mascherature – pittura in negativo

TEORIA DEL COLORE:

– cerchio cromatico – accostamenti armonici dei complementari- accostamenti armonici a tre (primari e secondari) – teoria delle ombre

Il corso è aperto a tutti e non prevede precedenti esperienze artistiche.


Il corso si terrà il lunedì dalle ore 17.30 alle 19.30.
Prima lezione lunedì 28 settembre 2020.
Il contributo per il corso è di € 240.00 comprensivo di tutti i materiali.

__________________________________________________________________________________

“CORSO AVANZATO DI ACQUERELLO”
Dieci lezioni settimanali tenute da: Irene Pitaccolo

Ciò che dipingiamo sono forme. Noi non possiamo dipingere un albero, possiamo solo dipingere forme di colori e valori tonali che inducono l’informazione visiva dell’albero. Spesso ci innamoriamo di un soggetto perchè per noi è emotivamente interessante, attraverso degli esercizi mirati impareremo invece a vedere un’immagine in termini di composizione, colore e valore tonale. Cercheremo di scoprire insieme il linguaggio delle immagini. I dipinti verranno realizzati partendo da una foto, verranno trattari soggetti di diverse tipologie e si cercherà di maturare uno stile personale.

PRIMO TRIMESTRE:

– basi di disegno preparatorio per l’acquerello

– studio tonale dell’immagine:

– imparare a vedere e a riprodurre i toni;

– modificare i toni in base a ciò che si vuole comunicare.

Il corso è rivolto a chi ha già frequentato precedenti corsi di introduzione o ha già delle basi nella pittura ad acquerello.
Il corso si terrà il martedì dalle ore 17.30 alle 19.30.
Prima lezione martedì 29 settembre 2020.

Il contributo per il corso è di € 240,00 comprensivo di tutti i materiali.

__________________________________________________________________________________

“LABORATORIO DI ACQUERELLO”
Dieci lezioni settimanali tenute da: Irene Pitaccolo

Ognuno dei partecipanti, seppur seguito dall’insegnante, porterà avanti un proprio progetto artistico nell’ottica di una crescita artistica personale, di un approfondimento tecnico e del perfezionamento del proprio stile. Il lavoro potrà essere finalizzato a una mostra personale.

Il laboratorio è rivolto a chi ha già frequentato i due anni del corso di acquerello.

Gli incontri si terranno il giovedì dalle ore 17.30 alle 19.30.
Prima lezione giovedì 1 ottobre 2020.
Il contributo per il corso è di € 240.00 comprensivo di tutti i materiali e modelli.

__________________________________________________________________________________

“WORKSHOP DI ACQUERELLO BOTANICO”
Tenuto da: Silvana Rava

“La pittura botanica è un delicato equilibrio tra arte e scienza. L’amore per la natura, un’attenzione estrema ai dettagli, una particolare sensibilità pittorica sono le caratteristiche indispensabili di un pittore botanico.
Ogni opera è frutto di una studiata preparazione, di una esecuzione lenta e meditata, a seguito di una attenta e appassionata osservazione dell’esemplare da ritrarre, in tutti i suoi dettagli, soprattutto quelli che spesso sfuggono ad uno sguardo distratto e che caratterizzano l’unicità di quel particolare vegetale determinando, al tempo stesso, l’unicità dell’opera pittorica.

Il corso si terrà sabato 14 e domenica 15 novembre
dalle ore 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00

Il workshop è aperto a tutti e non prevede precedenti esperienze artistiche.
Il contributo è di €160,00 comprensivo di tutti i materiali.
Iscrizioni entro il giorno 30 ottobre 2020

__________________________________________________________________________________

SHODO

CORSO DI CALLIGRAFIA GIAPPONESE
Nove stage mensili di 6 ore tenuti da: Naomi Yamamoto

Un corso per introdurre le origini, le forme, le tecniche e i materiali della calligrafia Giapponese (Shodō) una pratica millenaria considerata una delle più affascinanti forme d’arte.
Alla ricerca delle origini del segno grafico, la libertà espressiva di una “mente vuota”, utilizzando materiali e tecniche giapponesi, al fine di ottenere un gesto fluido e un segno modulato.

Il corso si terrà una domenica al mese
dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 17.30.
Primi incontri:
– domenica 18 ottobre 2020
– domenica 22 novembre 2020
– domenica 20 dicembre 2020
Il contributo per il corso è di € 200,00 a trimestre comprensivo di tutti i materiali.

__________________________________________________________________________________

Qui puoi scaricare il volantino dei corsi d’arte in pdf

Share Button

Visita alla mostra “NULLA È PERDUTO” e disegno del paesaggio a Illegio

Domenica 19 luglio 2020 – “NULLA È PERDUTO”

Ad Illegio (UD) dal è protagonista la bellezza scomparsa e prodigiosamente riapparsa di straordinari capolavori della storia dell’arte.

Una mostra assolutamente unica nella sua particolarità, frutto della partnership con Sky Arte, con Factum Arte di Madrid, e con Ballandi Arts.

QUI LI LINK ALLA PRESENTAZIONE DELLA MOSTRA

 

IL MIRACOLO DI ILLEGIO

Illegio è una piccola frazione di Tolmezzo, un territorio spopolato, nel quale non si capita se non per intenzione. Grazie alla passione per l’arte di Don Alessio e Don Angelo, la comunità di Illegio si è ravvivata e riattivata cooperando per la realizzazione di una mostra a cadenza annuale. Alcune opere vengono temporaneamente prestate al piccolo paesino che così attira a sé un’inusuale ondata di turisti e curiosi: dal 2004 la Mostra Internazionale d’Arte di Illegio ha esposto circa mille opere, provenienti da quattrocentocinquanta musei diversi. Un evento dal carattere eccezionale, che ha raccolto circa quattrocentomila visitatori.

Grazie all’impegno di tante persone e istituzioni, Illegio è diventato un segno, portando alle periferie d’oggi l’arte e la conoscenza, oltre alle immaginabili trasformazioni che tutto ciò ha indotto a livello locale, in termini di mentalità, di ospitalità e di microeconomia.

IL DISEGNO

 

 

 

 

 

Approfittando della particolarità del luogo si terrà una lezione di circa 3 ore di disegno veloce del paesaggio sperimentando tecniche diverse (grafite, grafite acquerellabile e carboncino) con particolare attenzione allo studio della composizione e dei valori tonali.

La lezione sara tenuta da Francesco Grazioli e Irene Pitaccolo.

PROGRAMMA

  • Partenza da Trieste (Piazza Oberdan) domenica 19 luglio 2020 alle ore 8:00 con pullman privato e possibilità di fermate al casello di Palmanova e Udine Sud
  • Entrata alla mostra alle ore 10:30 e visita guidata di un ora e mezza
  • Pausa pranzo
  • Nel pomeriggio lezione di disegno
  • Rientro a Trieste (Piazza Oberdan) previsto per le ore 20:00

Contributo di partecipazione € 70:00

Il contributo comprende:

  • Trasporto di andata e ritorno
  • Entrata alla mostra
  • Guide alla mostra
  • Lezione di disegno e relativi materiali

Le iscrizioni devono pervenire non oltre il giorno 10 luglio 2020 

Share Button

CORSI ESTIVI 2020

La nostra nuova programmazione dei corsi d’arte per l’estate 2020.

Per qualunque ulteriore informazione e/o chiarimento contattateci via mail: info@polveredarte.com o telefonicamente al numero: 320 4248162

Vi comunichiamo che tutte le attività in programma saranno tenute nel rispetto delle regole di sicurezza, igiene e distanziamento sociale previste dalle direttive ministeriali per l’emergenza Covid 19.

____________________________________________________________

DISEGNO E ACQUERELLO IN ESTERNO

Il corso sarà tenuto da Irene Pitaccolo e Francesco Grazioli

Le lezioni saranno i giovedì  2/9/16/23 luglio 2020 dalle ore 17:30 alle 19:30

Quattro incontri di disegno ed acquerello in quattro diversi siti di Trieste in esterno in cui si affronteranno, oltre alle tecniche di sketchbook e disegno del paesaggio, diversi aspetti dell’acquerello tra cui:

  • Valori tonali
  • Focus
  • Grafite acquerellabile e acquerello
  • Dal colore al disegno

Il contributo per il corso è di €100,00 comprensivo di tutti i materiali.

____________________________________________________________

INTRODUZIONE ALLA LINOLEOGRAFIA – STAMPA A UNA E A DUE MATRICI

Il corso sarà tenuto da Irene Pitaccolo

-Sabato 4 luglio 2020 (una matrice) dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 17:30

-Sabato 18 luglio 2020 (due matrici) dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 17:30

La linoleografia è un procedimento di stampa in rilievo che prevede l’utilizzo di una matrice in linoleum.La tecnica di incisione non è diversa rispetto alla xilografia ma, a differenza del legno, il linoleum è più morbido, più facile da lavorare e non presenta venature, esso permette pertanto segni più dolci ed un disegno più spontaneo. Inoltre la linoleografia ha il vantaggio di essere una tecnica di stampa che si può praticare in spazi ristretti e che non necessita di strumenti costosi.

Il contributo per il corso è di €70,00 a incontro comprensivo di tutti i materiali.

____________________________________________________________

LABORATORIO DI PITTURA

Il corso sarà tenuto da Raffaella Busdon

Sabato 11 e domenica 12 luglio 2020 dalle 10:00 alle 18:00

Workshop di pittura per proseguire il percorso della copia di opere delle “avanguardie storiche del’900” o, per chi lo desidera, affrontare la copia dal vero di una natura morta: secondo la modalità dei grandi del ‘900 (come l’avrebbero affrontata Picasso, Cézanne, Pissarro…), o secondo la nostra esclusiva sensibilità se si è già maturata una certa esperienza con le forme e il colore.

Il contributo per il corso è di €180,00 comprensivo di tutti i materiali.

____________________________________________________________

STAGE DI PITTURA AD OLIO FIGURATIVA A QUATTRO COLORI

Il corso sarà tenuto da David Dalla Venezia

Sabato 25 luglio e domenica 26 luglio 2020 dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.30

Secondo una lunga tradizione che risale dai mitici albori della cultura pittorica classica greca e romana e che attraverso il Rinascimento arriva fino ai nostri tempi, il corso intensivo si concentrerà sull’utilizzo di una tavolozza di colori ridotta a quattro colori essenziali: nero, bianco, rosso e giallo.

Il contributo per il corso è di €175,00 comprensivo di tutti i materiali.

____________________________________________________________

STAGE DI SCULTURA PER ASPORTO SU GASBETON

Il corso sarà tenuto da Francesco Grazioli e Irene Pitaccolo

Sabato 12 e domenica 13 settembre 2020 dalle 10:00 alle 18:00

(In caso di maltempo verrà spostato a Sabato 19 e domenica 20 settembre 2020 dalle 10:00 alle 18:00)

Il gasbeton (calcestruzzo cellulare) è un materiale ideale per sperimentare velocemente la scultura per asporto. Permette infatti di essere lavorato esattamente come la pietra, ma con tempi decisamente inferiori e per questo è ideale per una prima sperimentazione della scultura su materiale duro. Quest’anno il corso verrà tenuto in esterno (loc. Bagnoli della Rosandra Trieste) in modo da poter avere la massima libertà di lavoro e di spazio. 

Il contributo per il corso è di €180,00 comprensivo di tutti i materiali.

Share Button

RIAPRIAMO

Ciao a tutti, sembra che possiamo finalmente ricominciare.

Contiamo di riaprire Polvered’arte dal 26 maggio e in questi giorni ci dedicheremo a conformare i locali alle nuove normative. Abbiamo anche ordinato delle visiere protettive per ognuno dei partecipanti ai corsi e stiamo anche organizzando gli spazi per un giusto distanziamento.

Per questo motivo alcuni dei corsi in essere con troppe persone verranno divisi in due gruppi e la frequenza quindi diventerà quindicinale (con i gruppi alternati), ma potremo così terminare tutti quelli iniziati.

Siamo veramente felici di essere riusciti, grazie a tutti voi, a superare questo momento difficile e poterci di nuovo incontrare e continuare il nostro percorso insieme.

Pubblicheremo nei prossimi giorni tutte le informazioni più precise.

A presto.

Share Button

…mentre stiamo a casa

Buongiorno a tutti, è un momento davvero difficile e speriamo di poter riprendere presto con le nostre attività e i corsi.
Non crediamo nell’efficacia di nostri corsi on line, insegnare, e lo sapete meglio di noi, non è semplicemente mostrare delle tecniche, ma qualcosa di più ampio, un percorso di crescita più complesso che richiede l’esserci e saper ascoltare il momento, quella particolare difficoltà o opportunità da sfruttare o da trasformare nell’ottica di una crescita tanto interiore quanto pratica e tecnica.
Vogliamo comunque starvi vicino anche in questa surreale ma necessaria situazione e vogliamo proporvi, se avete voglia di riprovare gli esercizi che abbiamo fatto insieme, di inviarci i vostri lavori in modo che comunque possiamo vederli dandovi delle indicazioni per correggerli e migliorarli.
Potete inviarceli via mail, WhatsApp o Messenger e saremo felici di provare ad aiutarvi.
Sarà anche un modo per restare vicini nell’attesa di ricominciare insieme.
Un caro saluto a tutti.

Share Button

Terzo incontro di Storia dell’Arte

Comunichiamo che, per effetto del Decreto Governativo sull’emergenza Corona Virus,  la conferenza: “Dal Manierismo all’Impressionismo”  prevista per lunedì 16 marzo 2020 è rinviata a data da definirsi.

Share Button

RIAPERTURA ATTIVITÀ ASSOCIATIVE

Comunichiamo che secondo l’ultimo Decreto Governativo sul tema Coronavirus, e sentiti per conferma l’ufficio della Segreteria del Sindaco Comune di Trieste, gli uffici della Regione FVG e la Protezione Civile, le normali attività di Polvered’arte A.p.s. rivolte ai soci possono proseguire.

Come ci è stato chiesto dall’ufficio della Protezione Civile chiediamo comunque a tutti di attenersi ai dieci comportamenti da seguire (di cui alleghiamo il link) e di astenersi dall’andare in pubblico se si accusa qualsiasi tipo di sintomatologia influenzale.

Detto questo vi confermiamo il normale svolgimento dei corsi d’arte a partire da martedì 3 marzo 2020.

 NUOVO CORONAVIRUS – Dieci comportamenti da seguire

NUOVE NORME DA SEGUIRE secondo il Decreto Ministeriale del 04/03/2020  

Decreto Ministeriale 04/06/2020

Share Button

INTERRUZIONE TEMPORANEA DELLE ATTIVITÀ

Vi comunichiamo che, come da Ordinanza del Ministero della Salute del 23 febbraio 2020 (Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019) tutte le attività di Polvered’arte A.p.s. sono sospese fino al giorno 1° marzo 2020 compreso.

Ordinanza FVG MINISTRO.doc.doc.doc.doc

I corsi d’arte e tutte le altre iniziative riprenderanno in maniera regolare (salvo diverse comunicazioni dal M.d.S.) dal 2 marzo 2020 considerando i recuperi degli incontri persi.

Share Button

OSLO: VIAGGIO E STAGE DI STORIA DELL’ARTE 

OSLO

Quando una città punta su arte e sostenibilità

VIAGGIO E STAGE DI STORIA DELL’ARTE 

dal 13 al 18 maggio 2020

Conosciuta anche come Christiania, il suo nome significa Pascolo degli Dei ed è considerata la più antica capitale dell’Europa settentrionale.

Il magnifico binomio di realtà artistica in continua evoluzione, tra importanti musei, fondazioni, spazi non profit e parchi di sculture, e di grande riserva naturale ,con bellissimi parchi e spazi verdi, fa di Oslo una meta davvero imperdibile.

I MUSEI E LE MOSTRE

MUNCH MUSEET

Il Museo possiede la più grande collezione al mondo di opere di Edvard Munch, pioniere e per alcuni aspetti massimo interprete dell’espressionismo.

Di fondamentale importanza nello sviluppo della pittura moderna, i capolavori di Munch degli anni ‘90 del 1800 come “L’Urlo”, “Madonna”, “Vampiro”, “Gelosia” e “Il Bacio” sono ormai icone e quadri tra i più conosciuti al mondo.

Il Museo Munch ospita il lascito testamentario del pittore norvegese alla città di Oslo, che comprende circa 1100 dipinti, 3000 disegni e 18000 litografie.

MOSTRA TEMPORANEA: “EVERITHING WE OWN – THE ART OF EDWARD MUNCH AND MORE”

La mostra finale, prima che il museo si trasferisca nella nuova sede, presenterà, per la prima volta nella storia, opere di tutte le quattro collezioni. Sarà l’ultima opportunità per visitare il museo nel suo iconico edificio del 1963.

La mostra include famose opere di Munch tra cui: “Madonna”, “Notte Stellata” e “Il Bacio”.

Inoltre sono visibili opere di artisti nordici come: A. Nielsen, H. backer, L. Ravensberg, T. Røwde, J. Weidemann e J.B. Jacobsen. L’insieme della mostra fornisce una visione unica di quasi un secolo di storia dell’arte norvegese.

HENIE ONSTAD KUNSTSENTER 

Il Centro d’Arte Henie Onstad è un centro norvegese per l’arte contemporanea internazionale con un mostra permanente della collezione Henie Onstad ed un programma annuale di diverse mostre temporanee che spaziano dal modernismo all’arte contemporanea.

L’unicità dell’istituzione risiede nel rapporto tra arte visiva, musica, performance, fotografia e avanguardie storiche.  

Situato in una zona bellissima dal punto di vista paesaggistico, sul Fiordo di Oslo, l’HOK comprende 3500 metriquadri di spazio espositivo, laboratori, sale riunioni, caffè, ristoranti ed un vasto parco.

MOSTRA TEMPORANEA:  CLAUDE MONET E BÆRUM 125 ° ANNIVERSARIO

Monet è stato chiamato il “pittore della luce” e nell’inverno del 1895 venne in Norvegia per dipingere i paesaggi innevati nei dintorni di Bærum.

Nell’arco di due mesi lavorò a 28 dipinti tredici dei quali hanno come soggetto Kolsåstoppen, un monte della zona di Oslo, che rappresentò in diversi stati d’animo e in diversi momenti della giornata.

INSTALLAZIONE PERMANENTE: YAYOI KUSAMA: “HYMN OF LIFE”

Yayoi Kusama (nata nel 1929) è  nota per il suo universo di colori freschi e motivi tentacolari che coprono la superficie di dipinti, sculture e intere stanze.

È un’artista unica e innovativa, il cui lavoro da oltre 60 anni ha svolto un ruolo centrale nello sviluppo dell’arte contemporanea.

Nell’arte di Kusama, l’infinito è sia uno spazio cosmico, un’idea spirituale che una profondità psicologica senza fondo.

L’installazione di Hymn of Life è stata presentata per la prima volta alla grande personale di Kusama tenutasi al Centro d’Arte di  Høvikodden nel 2016.

VIGELAND MUSEET

Il Museo Vigeland ha una collezione quasi completa delle opere del grande scultore norvegese Gustav Vigeland.

La mostra permanente è costituita dai lavori originali di Vigeland dal 1890 agli anni 1943 e da una documentazione dettagliata del processo di produzione dell’artista.

La collezione del Museo Vigeland comprende 1600 sculture, 12000 disegni e 400 xilografie, oltre a pastelli, opere in ferro battuto e sculture in legno.

La sede del museo, casa-atelier dell’artista, è uno dei principali esempi norvegesi di architettura neoclassica e merita di per sé una visita.

ASTRUP FEARNLEY MUSEET

Fondato nel 1993 per accogliere la collezione d’arte del magnate norvegese Thomas Fearnley, il museo è stato trasferito nel 2012 nella nuova sede affacciata sul waterfront di Oslo, in quella che un tempo era l’area portuale ed è stato progettato dall’architetto Renzo Piano.

La collezione del Museo Astrup Fearnley comprende dipinti, sculture e installazioni di alcuni dei più importanti artisti internazionali contemporanei.

Iniziata negli anni ’60 con una spiccata attenzione all’arte americana, in anni più recenti la collezione è stata ampliata per includere anche opere di importanti artisti europei, brasiliani, giapponesi, cinesi e indiani. Più in dettaglio la collezione comprende, tra gli altri, opere di Francis Bacon, Matthew Barney, Maurizio Cattelan, Dan Colen, Fischli & Weiss, Gilbert & George, Robert Gober, Damien Hirst, Huang Yong Ping, Jeff Koons, Anselm Kiefer, Takashi Murakami, Richard Prince e Cindy Sherman.

I PARCHI DI SCULTURE

EKEBERG SCULPTURE PARK

Aperto nel 2013, Ekebergparken ha consolidato la reputazione di Oslo come capitale dell’arte contemporanea e, in particolare, dedicata alla scultura.

L’iniziativa è frutto di una joint-venture tra il comune di Oslo e il capitale privato della C. Ludens Ringnes Foundation, presieduta da Ringnes e fondata nel 2003, che ha investito più di 38 milioni di euro nel progetto.

Collezionista e filantropo, Ringnes ha trasferito parte della sua collezione in questo parco pubblico di 25,5 acri risalente alla fine dell’Ottocento.

Una collezione importante che raccoglie sculture di Pierre-Auguste Renoir, Auguste Rodin, Aristide Maillol, Salvador Dalí, Jenny Holzer, Louise Bourgeois, Dan Graham, Lynn Chadwick, Sarah Sze, Tony Cragg, Richard Hudson. Oltre alle opere già in collezione, Ringnes ne ha commissionate 31 site-specific, realizzate da James Turrell, Tony Oursler, Ann-Sofi Siden e Marina Abramovic. E non è finita: ogni anno, per i prossimi cinquant’anni, si aggiungerà una nuova opera, fino ad arrivare a un totale di 80 lavori.

VIGELAND SCULPTURE PARK

Il Parco Vigeland è il più grande parco di sculture del mondo realizzato da un singolo artista e una delle attrazioni più visitate di Norvegia.

Con più di duecento sculture in bronzo, granito e ferro battuto questo grande spazio verde rappresenta il frutto del lavoro di una vita compiuto da Gustav Vigeland artista, scultore e responsabile della progettazione architettonica del parco.

Le opere si susseguono lungo l’asse principale del parco, 850 metri dall’entrata principale, oltrepassando la fontana per arrivare al monolito e ancora oltre, fino a raggiungere la Ruota della Vita.

TJUVHOLMEN SCULPTURE PARK

Il parco è stato aperto nell’agosto del 2012, nell’ambito di un piano di sviluppo del quartiere Tjuvholmen.

Situato presso il Museo Astrup Fearnley di Tjuvholmen, entrambi, museo e parco, sono stati progettati dall’architetto Renzo Piano in collaborazione con il Louisiana Museum of Modern Art.

Le opere sono state create dagli artisti contemporanei di fama internazionale: Louise Bourgeois, Antony Gormley, Paul McCarthy, Anish Kapoor, Ellsworth Kelly, Ugo Rondinone, Franz West e il duo Peter Fischli e David Weiss.

HENIE ONSTAD KUNSTSENTER

L’Henie Onstad Kunstsenter si trova nello splendido parco e area ricreativa di Høvikodden sulla penisola del fiordo di Oslo, circondato da sentieri pubblici, moli e litorali.

Appena fuori dall’ingresso del Kunstsenter si trova “Larger Body” di Per Inge Bjørlos.

La scultura sonora di Camille Norment “Within the Toll” cambia con il tempo e le stagioni,

il suo suono ambientale riecheggia vicino a tre opere situate sul pendio erboso adiacente: “The War” di Eugène Dodeigne e due sculture classiche di Kai Nielsen, “Mother of Water”e “Zeus e Io” 

Elegantemente in bilico in riva al mare c’è “Spirit, water and blood” di Emile Giliolis e lontano dalla spiaggia si trova “Standing Figure” di Henry Moore.

I QUARTIERI

KVADRATUREN – il nucleo originale di Oslo

Kvadraturen è il quartiere situato tra la fortezza di Akershus festning e Grensen. È in questa zona che il re Cristiano IV fece ricostruire la città dopo il grande incendio del 1624 e deve il suo nome alla forma quadrata delle strade che la delimitano.

In questo quartiere si trovano alcuni edifici ben conservati risalenti al 1600, per esempio il primo municipio e il ristorante più antico della città, il Café Engebret. Negli ultimi anni la zona ha visto l’apertura di vari musei e gallerie.

KARL JOHANS GATE – l’arteria storica di Oslo

Karl Johans Gate è la strada principale di Oslo, la più consigliata per una passeggiata lungo i monumenti più rappresentativi della città. Percorrendola da un capo all’altro si incontrano la Cattedrale di Oslo, il Parlamento norvegese (Storting), il Grand Hotel e il Grand Café, in passato ritrovo di famosi artisti, tra cui il drammaturgo norvegese Henrik Ibsen.

Il corso della città è sempre pieno di vita, a ogni ora del giorno e della notte.  Karl Johans Gate è anche la via delle parate cittadine, come ad esempio quella del giorno della Festa Nazionale, il 17 maggio.

KAMPEN – le tipiche casette di legno dipinte

Oslo orientale è conosciuta per i suoi palazzi, l’industria e non molto altro. Ma situato con orgoglio sulla cima di una collina, si trova questo affascinante luogo colorato chiamato Kampen.

L’atmosfera unica simile a un villaggio con edifici in legno dipinti graziosamente lo rende un posto incantevole per una passeggiata.

GAMLEBYEN e EKEBERG – le aree storiche

Reperti archeologici indicano che l’area di Ekeberg è stata popolata più di diecimila anni fa, mentre nella zona di Gamlebyen (“città vecchia”) vi sono rovine della Oslo medievale. A Ekeberg è possibile visitare il luogo dove Edvard Munch trovò l’ispirazione per L’Urlo, oltre a scoprire le sculture dell’Ekebergparken e godersi una splendida vista della città.

GRÜNERLØKKA – il quartiere alternativo

Originariamente un’area industriale ad est del fiume Akerselva e una zona residenziale per le famiglie di classe operaia, fra cui la famiglia Munch, nel corso del XX secolo Grünerløkka visse un periodo di grande trasformazione diventando il principale nucleo di street art della capitale. Le strade del quartiere, infatti, si riempirono di graffiti e murales, negozi vintage e musicisti di strada. Oggi Grünerløkka è diventato il quartiere perfetto per scoprire il lato più hipster della capitale norvegese: sede di molte delle migliori scuole d’arte del paese, un centro per gallerie d’arte indipendenti, locali alternativi e originali negozi di design.

VULKAN – il prototipo dello sviluppo urbano sostenibile

Oslo è una delle capitali europee con la più rapida crescita. Negli ultimi decenni la città è stata caratterizzata da importanti progetti di costruzione e la sostenibilità è stata un principio base per molti di questi progetti.

Il nuovo quartiere Vulkan, costruito nella zona industriale lungo il fiume Akerselva, è una vetrina sulla pianificazione urbana con rispetto per l’ambiente. Quartiere innovativo fortemente caratterizzato da un’architettura pensata per limitare l’impatto ambientale. Il desiderio degli sviluppatori di creare un distretto ad alta efficienza energetica ha portato a una centrale energetica locale di tipo geotermico, edifici con facciate di pannelli solari e due alberghi che riciclano energia dai frigoriferi e ascensori.

Nel 2014, inoltre, Vulkan ha accolto le api urbane in due grandi alveari progettati dallo studio di architetti Snøhetta.

TØYEN – il quartiere della street art

Tøyen è un quartiere vivace e diversificato con una comunità multiculturale, negozi etnici, bar alla moda, caffetterie e ristoranti.

Il Munch Museum è l’attrazione principale della zona, ma accanto all’arte tradizionale, Tøyen è diventata una delle scene di street art più interessanti di tutta Oslo e mira a diventare, entro il 2020, la più grande galleria d’arte all’aperto di strada della Scandinavia.

BJØRVIKA, SØRENGA e SALT – l’ampio rinnovamento del lungomare di Oslo

Uno dei progetti che stanno interessando Oslo è il programma per rinnovare il lungomare: i piani riguardano 10 chilometri da est a ovest del centro di Oslo, dove cantieri navali, porti e autostrade stanno cedendo il passo a musei, luoghi d’arte, spazi per uffici, appartamenti, e parchi pubblici.

I cambiamenti più importanti si trovano a Bjørvika  che è diventato una meta per appassionati di architettura contemporanea. L’intero complesso è stato realizzato in questi ultimi anni: il palazzo dell’Opera con un tetto bianco inclinato che sembra emergere dal mare, il complesso di grattacieli del Barcode che ha dato alla città una nuova skyline e il ponte pedonale Akrobaten.

A due passi, a Sørenga, è possibile affittare canoe o fare il bagno nel fiordo. Direttamente dietro a Sørenga si trova la prima fattoria urbana di Oslo. Dall’altra parte della baia si trova il proggetto artistico SALT con un ricco programma culturale – ed una vera e propria sauna.

TJUVHOLMEN – il nuovo quartiere dell’arte

Tjuvholmen è l’ultimo arrivato e si aggiunge al variegato insieme di quartieri di Oslo. Gli edifici che compongono l’area sono stati disegnati da circa venti architetti diversi, creando un esempio concentrato delle tendenze dell’architettura urbanistica contemporanea.

In questo paesaggio urbano all’avanguardia l’arte contemporanea nelle sue varie forme trova il suo giusto spazio e molte delle gallerie internazionali sono ospitate qui.

Nel punto in cui Tjuvholmen incontra il fiordo si trova la nuova sede della collezione Astrup Fearnley opera di Renzo Piano.

Appena fuori il museo c’è il parco sculture di Tjuvholmen, con canali, prati, una piccola spiaggia privata e sette grandi sculture create da famosi artisti contemporanei. È facile raggiungere il parco dal museo e viceversa. Questo era l’obiettivo dell’architetto Renzo Piano per rendere l’area un luogo dove l’arte è accessibile a tutti e dove essa diventa una parte naturale della vita in città.

BYGDØY – viaggio in traghetto e visita al Norsk Folkemuseum.

Bygdøy è una penisola su cui si estende la parte occidentale della città di Oslo. Qui sorgono numerosi musei tra cui il Norsk Folkemuseum: il vasto museo all’aperto della cultura popolare norvegese.

Bygdøy è uno dei più antichi paesaggi culturali della Norvegia, che può vantare una ricca storia unitamente a parchi, foreste ed alcune delle più famose spiagge di Oslo.

Il miglior modo per raggiungere Bygdøy è quello di prendere il traghetto, il tragitto di circa 30 minuti sul fiordo di Oslo permette di assistere ad incantevoli panorami sulla città e sulle colline che la circondano.

LO STAGE

  • Edward Munch: “L’umanità messa a nudo”.
  • L’evoluzione della scultura nel ‘900.
  • Luci e ombre nell’arte contemporanea.
  • Guida ai principali artisti dei musei visitati.

Lo stage e le lezioni saranno tenuti da Francesco Grazioli.

PROGRAMMA

  • Mercoledì 13 maggio 2020:

partenza da Venezia M. Polo con volo “Norwegian” ore 13:45  e arrivo a Oslo ore 16:25.

  • Lunedì 18 maggio 2020:

partenza da Oslo con volo “Norwegian” ore 6:25 e arrivo a Venezia M. Polo ore 9:05.

CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE: € 720,00 + volo

(N.B. LE TARIFFE AEREE  AUMENTANO MAN MANO CHE CI SI AVVICINA ALLA DATA DI PARTENZA. IL COSTO ATTUALE DEL VOLO È DI € 260 ED È GARANTITO FINO AL GIORNO 11/02/2020. SUCCESSIVAMENTE LA QUOTA PER IL VOLO ANDRA’ RICALCOLATA AL MOMENTO DELL’ISCRIZIONE.)

Il contributo comprende:

– volo (compreso bagaglio in stiva);

– sistemazione in Hotel*** centrale in camera doppia e prima colazione;

– transfer A/R aeroporto di Oslo hotel;

– trasporti urbani;

– assicurazione sanitaria e bagaglio;

– ingressi a musei e mostre in programma;

– lezioni di storia dell’arte e guida alle mostre e nei musei in programma;

Il contributo non comprende:

– supplemento camera singola (€ 300,00);

– assicurazione annullamento viaggio (da richiedere al momento dell’iscrizione);

– tutto quanto non menzionato alla voce “il contributo comprende”

POSSIBILITÀ DI ORGANIZZARE IL TRANSFER A/R TRIESTE-VENEZIA

Per info e iscrizioni: info@polveredarte.com – 320 4248162

In collaborazione con agenzia viaggi: “HANGAR 34” 

(TUTTE LE ATTIVITÀ DI POLVERED’ARTE A.P.S. SONO RISERVATE AI SOCI)

 

Share Button

ACQUERELLO BOTANICO

WORKSHOP DI ACQUERELLO BOTANICO tenuto da Silvana Rava

29 febbraio – 1 marzo 2020

Qui puoi scaricare il pieghevole del workshop

“La pittura botanica è un delicato equilibrio tra arte e scienza. L’amore per la natura, un’attenzione estrema ai dettagli, una particolare sensibilità pittorica sono le caratteristiche indispensabili di un pittore botanico.
Ogni opera è frutto di una studiata preparazione, di una esecuzione lenta e meditata, a seguito di una attenta e appassionata osservazione dell’esemplare da ritrarre, in tutti i suoi dettagli, soprattutto quelli che spesso sfuggono ad uno sguardo distratto e che caratterizzano l’unicità di quel particolare vegetale determinando, al tempo stesso, l’unicità dell’opera pittorica.

Questa arte minuziosa ha ora più che mai lo scopo di trasmettere attraverso il linguaggio dell’arte, un maggior interesse e amore per la natura esposta ad uno sfruttamento sconsiderato.
Con le mie opere cerco di trasmettere le emozioni catturate con la mente e col cuore; con i miei corsi, ho il piacere di condividere queste emozioni con altre persone che come me hanno sensibilità artistica, rispetto e amore per la natura.”

Il workshop, tenuto da Silvana Rava, si articolerà in due giornate di sei ore di lavoro che si terranno il
29 febbraio e 1° marzo 2020
dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 18
Lo stage non richiede precedenti esperienze artistiche.

Il contributo è di € 160,00 comprensivo di tutti i materiali.

Iscrizioni entro il giorno 15 febbraio 2020

Silvana Rava:

Disegnatrice tessile, Silvana Rava inizia la sua carriera di pittrice botanica nel 2000; nel 2004 entra a far parte di Floraviva, Ass. Pittori Botanici Italiani . Nel 2007 viene invitata al “12th International Exhibition of Botanical Art and Illustration” presso l’Hunt Institute for Botanical Documentation della Mellon University di Pittsburgh (Usa). A Londra nel 2008 viene premiata dalla Royal Horticultural Society con la Gold medal per dieci tavole sulle piante medicinali del Lago di Como, nel 2009 in occasione di Murabilia a Lucca, riceve il “Panterino d’oro”, con quattro tavole sulle piante medicinali del sottobosco e a Edimburgo nel 2010, in occasione del concorso “Biscot”, ottiene la Silver medal con una serie di otto tavole di funghi. Nel 2014, i ritratti ad acquerello di Tipha latifolia e Macrolepiota procera, sono stati esposti ai Kew gardens di Londra nella mostra “Botanical Art in the 21st Century”. Il 23 di febbraio 2017, a Londra, è stata premiata dalla RHS con la Silver Gilt medal per sette tavole sulle verdure eccellenti italiane. Oltre all’attività artistica, dal 2003 Silvana Rava esercita attività didattica in varie sedi prestigiose. Dal 2009 tiene corsi organizzati dal Dipartimento di Biologia dell’Università di Pisa presso il Museo Botanico della stessa città, dal 2003 insegna pittura botanica presso la Società Ortofloricola Comense e dal 2008 presso la Sala Civica di Lezzeno. I suoi dipinti si trovano in importanti collezioni come quella dell’Hunt Institute for Botanical Documentation di Pittsburgh, della Lindlay Library di Londra, del Museo della Grafica di Pisa e del Museo Botanico di Pisa.

Qui puoi scaricare il pieghevole del workshop

Share Button